Località Casacce 279, Barontoli 53018 Sovicille (SI)
+39 3667137524
info@ilrifugiodelfalconiere.it
Book Now
Palio 16 Agosto 2016: Cosa, dove e quando
Palio 16 Agosto 2016: Cosa, dove e quando

In occasione della carriera del 16 Agosto 2016 vogliamo riproporre la nostra piccola guida al Palio di Siena. Per chi non conosce bene questo evento, che è si una tradizione medievale, ma cosa più importante è un momento atteso dai senesi tutto l’anno e per questo va rispettato e compreso.

Ci auguriamo che questo post vi aiuti a capire di cosa si tratta, dove potete trovare curiosità e consigli utili per vivere al meglio questa esperienza, ma soprattutto avere un calendario giornaliero di tutti i momenti più importanti che ci accompagneranno da oggi fino a martedì e che culmineranno nella corsa che decreterà la Contrada vittoriosa del Palio del 16 Agosto 2016.

Se volete un assaggio di quello che accadrà il 16, vi riproponiamo il Palio del 2 luglio con la vittoria della Contrada della Lupa, che era “nonna”, cioè non vinceva il Palio da maggior tempo, ovvero dal 1989.

Per il Palio dell’Assunta del 16 agosto 2016 le dieci Contrade che correranno sono, in ordine di estrazione e, quindi, di ingresso in Piazza:
Leocorno, Bruco, Aquila, Pantera, Drago, Civetta, Giraffa, Tartuca, Nicchio, Lupa.

estrazione_contrade_palio_16_agosto-_10_luglio_2016-14

Foto di Alessia Bruchi

13 AGOSTO ore 9.00 ca. – Inizia la cosiddetta tratta, ovvero la parata dei cavalli che sono stati ammessi dai veterinari del Comune a partecipare alla selezione per i 10 che correranno il Palio. I cavalli visitati dai veterinari nei mesi e giorni precedenti e ritenuti idonei, vengono raggruppati in batterie e provati per tre giri intorno alla Piazza per verificare la loro adattabilità alla pista e le condizioni fisiche. I non idonei vengono scartati. Terminate le batterie i Capitani, alla presenza del Sindaco, si riuniscono per scegliere i dieci soggetti.

13 AGOSTO ore 12.00/13.00 – Su un palco allestito davanti al Palazzo Pubblico si svolgono le operazioni del sorteggio: ad ogni cavallo viene abbinata una Contrada. Ad ogni assegnazione, il Barbaresco prende in consegna il cavallo avuto in sorte e lo conduce alla stalla all’interno del rione, accompagnato dai contradaioli.

13 AGOSTO ore 19.15 – Prima prova. I cavalli entrano al canape nell’ordine nel quale le Contrade entreranno in Piazza la sera del Palio per il Corteo.

Le sei prove che precedono il Palio servono a verificare le condizioni sia del cavallo che del fantino. Per ogni prova il cavallo è accompagnato all’Entrone (ingresso del Palazzo Pubblico) dalla stalla della Contrada da un folto gruppo di contradaioli, che spesso intona i canti tradizionali. Per vedere le prove, occorre prender posto in piazza o su un palco prima che sia fatto “pulito”, cioè sia stata sgomberata la pista dalle forze di Polizia.
Ogni contrada si è scelta un fantino che può cambiare a suo piacimento fino al mattino del Palio. Solo il cavallo non può essere cambiato.

14 AGOSTO ore 9.00 – Seconda prova. Ingresso al canape nell’ordine inverso della sera precedente.

14 AGOSTO ore 19.15 – Terza prova. Ingresso al canape secondo l’ordine di estrazione avvenuto nell’assegnazione dei cavalli.

15 AGOSTO ore 9.00 – Quarta prova. Ingresso fra i canapi nell’ordine inverso della sera precedente.

15 AGOSTO ore 19.15 – Prova generale. Ingresso fra i canapi secondo il numero che i cavalli avevano all’orecchio nel momento del sorteggio. Il primo scoppio del mortaretto ci sarà alle 18.30, l’inizio dello sgombero, ovvero la pulizia della Piazza alle 19.00, l’uscita dal Cortile del Podestà alle 19.30.

Prima della prova generale ci sarà la tradizionale “carica” dei carabinieri a cavallo. Un vero spettacolo!Carica dei Carabinieri

15 AGOSTO ore 20.30 ca. – Cena della Prova Generale. In tutti i rioni delle Contrade partecipanti al Palio, dirigenti, contradaioli, ospiti e anche turisti si riuniscono a cena in onore dei protagonisti. Al tavolo d’onore con i maggiorenti della Contrada è il fantino. Canti, discorsi ed auspici per il successo della propria Contrada.

Dopo le cene il Capitano ed i mangini di ogni Contrada si recano a trovare i dirigenti delle Contrade amiche ed alleate per stringere accordi a favorire la propria vittoria o quella della Contrada amica od ostacolare quella dell’avversaria: tutto sulla parola.

16 AGOSTO ore 7.45 – Nella Cappella adiacente al Palazzo Comunale, viene celebrata dall’Arcivescovo la “Messa del Fantino”.

16 AGOSTO ore 9.00 – Provaccia. Così chiamata per il generale disinteresse delle Contrade. Dopo questa prova, Capitani e fantini si riuniscono in Comune per l’iscrizione del fantino e la presentazione del giubbetto che indosserà in corsa. Dopodiché il fantino non può esser più cambiato.

16 AGOSTO ore 15.00Benedizione del cavallo e del fantino. Dopo la vestizione della comparsa, nelle Contrade partecipanti alla corsa, ha luogo il rito della benedizione del cavallo e del fantino nel rispettivo oratorio. Il sacerdote, conclude il mistico rito, con l’augurio che è quasi un ordine: Vai e torna vincitore!

Dopodiché le comparse delle Contrade e i figuranti del Comune attraversano il centro storico soffermandosi in Piazza Salimbeni, al “casino dei Nobili”, davanti a Palazzo Chigi Saracini e in Piazza del Duomo ad eseguire la sbandierata.

16 AGOSTO ore 15.50 – Partenza del corteo storico dal cortile del Palazzo del Governo in Piazza del Duomo. Consigliamo di seguire la passeggiata per le vie del centro in modo da ammirarla meglio, per poi raggiungere Piazza del Campo e prendere posto nella conchiglia in attesa della corsa.

16 AGOSTO ore 16.50 – Il Corteo Storico entra nella Piazza, secondo l’ordine della prima prova.

IMG_20160811_153301

16 AGOSTO ore 19.00 – Il drappellone viene issato sul Palco dei Giudici mentre si effettua la sbandierata finale dei diciassette alfieri.

Attenzione alle orecchie, il mortaretto sta per scoppiare… I cavalli escono dall’Entrone.

Shhhh! Tutti zitti…si corre il Palio!

FESTEGGIAMENTI

I contradaioli  riceveranno il Palio, ovvero il dipinto che viene offerto alla Contrada vincitrice, sormontato da un piatto d’argento.  Con questo si recheranno al Duomo,per il Palio di agosto per cantare il Maria Mater Gratiae di ringraziamento alla Madonna.

COSA E’ IL PALIO?

Se dovete avvicinarvi per la prima volta al Palio potete scaricare la Brochure Siena il Palio nel Cuore. Per essere sempre aggiornati su ciò che accade ora dopo ora, minuto dopo minuto seguite il Comitato Amici del Palio oppure visitando http://www.ilpalio.org/ troverete tutto, ma proprio tutto sul Palio di Siena con cronache, notizie e statistiche dal 1633 ad oggi.

CONSIGLI UTILI

Il Palio è dei senesi. Ed è difficile spiegare e molto probabilmente capire tutto l’amore, l’impegno e la passione che ci sono dietro questa manifestazione, che per i contradaioli non è un evento, ma è vita. Il nostro consiglio è quello di essere curiosi, farvi coraggio ed entrare nelle Contrade, visitare i musei, assistere ai banchetti, condividere i momenti dall’interno di una Contrada, ma sempre con rispetto, un po’ in punta di piedi. Siate curiosi, ma non invadenti! Scoprirete una realtà meravigliosa e forse riuscirete a capire il punto di vista dei senesi. 

Qualunque turista dirà che il Palio è rumore, folla e frenesia mentre per i senesi il Palio è soprattutto silenzio e attesa. Aspettati con ansia per un anno intero, questi quattro giorni sembrano non passare mai e forse è per questo che alla fine la reazione è tanto esplosiva, sia nella gioia che nel dolore.  (Cit. Grazia Marchionni)

CURIOSITA’?

Siete in città (così diciamo a Siena) e state sentendo termini che non vi sono chiari? Molto probabilmente potrete trovare il loro significato cliccando qui  e conoscere qualche altra curiosità sulla festa e la vita attorno al Palio.

DOVE VEDERE IL PALIO? E’ possibile assistere gratuitamente al Palio ed alle prove effettuate nei tre giorni precedenti nella conchiglia, ovvero all’interno della Piazza del Campo, dove si deve entrare prima che siano chiusi gli accessi. Più comodamente, ma a pagamento si può assistere seduti sui palchi che circondano la Piazza oppure affacciati alle finestre o ai balconi dei palazzi.

Ogni giorno Il Rifugio del Falconiere propone suggerimenti, news e curiosità del nostro bellissimo territorio. Seguiteci sui Social!

Leave a Reply